Calendario Eventi

News

Spedizione gratuita con spesa minima

17 apr - di Malvarosa

Spedizione gratuita con spesa minima

Hydrangea macrophylla 'Joseph Banks': la madre delle ortensie

27 mar - di Vivaio Borgioli Taddei

Hydrangea macrophylla 'Joseph Banks': la madre delle ortensie

Ormai da diversi anni abbiamo intrapreso un percorso - forse impopolare, certo controtendenza - che ci vede in larga misura disinteressati – salvo casi particolari – ai continui nuovissimi ibridi che ogni anno l’universo commerciale del genere Hydrangea lancia sul mercato. Si tratta di cultivar dai nomi quasi sempre ridondanti se non – a nostro avviso – addirittura inopportuni, per un mondo che dovrebbe invece richiamare sempre a una quieta e costante vicinanza alla natura, alla stagionalità, a un fluire sommesso e tuttavia fecondo. Abbiamo così deciso di snobbare le varie “Cheescake”, “Cocktail”, “Tiffany Pink” “Seduction” “Peppermint” ecc… che perlopiù non si trovano nella nostra collezione (con l’eccezione di qualche sconfinamento rappresentato dalle serie più fortunate come  ‘Youmexpress’, “Citylines”, “Dutchladies” “Kaleidoscope” e poco altro).

   A fronte di questo consapevole disinteresse, abbiamo scelto di rivolgerci più che altro all’indietro, in un percorso a ritroso che guardi all’origine e alla conseguente diffusione del genere Hydrangea, per tutto il Novecento. Si tratta, in molti casi, di cultivar o varietà di nicchia, che l’esigua domanda rende antieconomico produrre per i più, e che rischiano – come tutte le cose prive della luccicante patina di “ultimo modello”, di “appena uscito”, senza la quale l’uomo contemporaneo pare sovente incapace di provare interesse – la scomparsa dalla quotidianità dei nostri giardini, delle nostre memorie e conoscenze.

  In questo andare all’indietro, ci siamo riproposti di portare periodicamente, ogni qualvolta il ritmo del lavoro fisico lo consenta, l’attenzione su cultivar ormai da tempo dimenticate, varietà storiche e spesso di difficile (quando non impossibile) reperibilità, che nessun “grande produttore” commercia più, e di cui resta traccia esclusivamente nei giardini di pochi veri interessati sparsi per il paese, nonchè in qualche collezione nazionale tra le più importanti come quella di Corinne Mallet a Shamrock, ma che per ovvi motivi non sono sempre facilmente visitabili e fruibili.

  Dunque, in questo marzo, vorremmo presentare, anzi, ri-presentare un’ortensia che, pur da sempre tra le nostre “piante madri”, non coltivavamo da tempo e che, rimessa in produzione da più di un anno, è  ora invece nuovamente disponibile: Hydrangea macrophylla ‘Sir Joseph Banks’.

Si tratta della prima varietà di ortensia che fu introdotta in Europa, nella fattispecie in Inghilterra, ad opera del botanico e naturalista Joseph Banks che la ricevette a sua volta dalla Cina presentandola a Kew nei primi anni Novanta. La pianta, che è all’origine di numerose altre varietà e perciò a ragione considerata  la “madre” delle ortensie oggi presenti, suscitò subito vivo interesse, sia per la provenienza (raramente in Cina era consentito agli stranieri di viaggiare fuori dal dipartimento della Compagnia delle Indie), sia per la mutevolezza del colore dei fiori.

  Hydrangea macrophylla ‘Sir Joseph Banks’ è l’ortensia bretone per eccellenza, dallo sviluppo vigoroso, dai rami forti ma flessuosi e dalle grandi infiorescenze globose, sino a cm. 25 di diametro, rosa o celeste chiaro. I fiori sterili, come molte delle varietà più antiche, hanno il bordo liscio, la sommità puntata o arrotondata, con pochissima o nulla sovrapposizione dei sepali, il che conferisce un’aria luminosa e leggera all’intera infiorescenza, che fa da contrappunto alla maestosità del cespuglio stesso. La foglia è ellittica e dentata, acuminata, di un bel verde brillante. La pianta raggiunge circa i due metri in altezza in condizioni ottimali, per un’ampiezza di circa m. 1-1,5.

Disponibile in vaso 16, al costo di euro 16,00 sino ad esaurimento.

Sperando di non averti annoiato, ti diamo appuntamento alla ri-presentazione della prossima nuova-vecchia cultivar di Hydrangea.

Corsi da Mondo Rose e fiori

23 mar - di MondoRose e fiori

Corsi da Mondo Rose e fiori

Pasequetta fra le rose....

11 mar - di Le rose di Firenze

Pasequetta fra le rose....

Vi aspettiamo!!!  :-)

Un lunedi' di Pasqua insolito, in compagnia di migliaia di rose fiorite colorate, con alcuni esperti Rodologi che vi racconteranno e spiegheranno tutto quello che c'è da sapere su le rose. Vi aspettiamo in vivaio per passare una bella giornata di primavera fra le rose. A tutti i nostri ospiti sarà offerto un aperitivo.

orari : dalle ore 10 alle ore 19
quando: il 22 aprile
dove: in via delle Prata  snc 50018 Scandicci Firenze Presso il vivaio LE ROSE DI FIRENZE
tel 329/0529736
www.lerosedifirenze.com
[email protected] 
 

 

Le bluebell inglesi, Hyacinthoides non-scripta

11 mar - di Floriana Bulbose

Le bluebell inglesi, Hyacinthoides non-scripta

Una pianta strepitosa per la mezz'ombra.

Nuovo Catalogo Stampato di Floriana Bulbose

03 mar - di Floriana Bulbose

Nuovo Catalogo Stampato di Floriana Bulbose

Le prime copie sono disponibili e verrà stampato via via secondo le richieste dato che ha un costo piuttosto elevato. Si può acquistare al prezzo di €19. Nel catalogo è presente un COUPON che permette di riscattare questa spesa con un acquisto di almeno €90.
Il catalogo è acquistabile presso la nostra sede, al nostro Stand alle fiere e ovviamente on-line:  https://www.florianabulbose.it/negozio/accessori-e-libri/catalogo-generale-a4/?fbclid=IwAR0mNstA4mtgL_0Zc01-G-9RukBV-LETBU_eP6Aqy9bdDx22i8k2NuI3RPg 

offerta di Hibiscus 2019

20 feb - di Canne da fiore

offerta di Hibiscus 2019

Buongiorno amanti delle piante!

Vi propongo la seguente offerta di Hibiscus coccineus, Hibiscus militaris (ora chiamato laevis), cultivar moderne di Hibiscus moscheutos anche conosciute come “Hardy Hibiscus”.

Hardy Hibiscus: arbusto perenne, zona 4, fiori diametro 20-25 cm, fioritura da giugno/luglio fino ai primi freddi, altezza 1,20-1,50 metri, durante l'inverno perde la parte aerea. 1 pianta di H. Secret of Solene di 2 anni: € 7,00 (+ spese di spedizione € 7,00)

-----

Hibiscus coccineus rosso o bianco: arbusto perenne, zona 5, diametro fiori 15-20 cm, fioritura da giugno/luglio fino ai primi freddi, altezza 1,50-2,00 metri, durante l'inverno perde la parte aerea.

1 pianta di 2 anni + spese di spedizione € 13,00

offerta limitata:

1 pianta di Hardy Hibiscus + 1 pianta di Hibiscus coccineus (rosso o bianco) + spese di spedizione € 20,00

 

2 piante di Hibiscus coccineus (bianco o rosso) + spese di spedizione € 17,00

----

 

Hibiscus laevis: arbusto perenne, zona 4, fioritura copiosa da giugno a ottobre, altezza 1,20-1,50 metri, diametro fiori 10 cm, durante l'inverno perde la parte aerea

offerta limitata

1 pianta di H. laevis di 2 anni euro + spese di spedizione € 13,00

2 piante a scelta tra quelle proposte + spese di spedizione  € 17,00

3 piante a scelta tra quelle proposte + spese di spedizione  € 24,00

 

Per verificare disponibilità, ordini, modalità di pagamento contattare

 

[email protected]

Offerta invernale di Ortensie

12 feb - di Vivaio Borgioli Taddei

Offerta invernale di Ortensie

Gentili clienti, 

con la presente siamo a sottoporvi l’Offerta “Inverno 2019”, composta da n° 4 Hydrangea , al costo di 55 euro, comprensivi delle spese di spedizione, da scegliere liberamente tra le seguenti varietà o cultivar (al link indicato trovi la scheda con foto e descrizione):

 
1 - H. macrophylla ‘Hamburg’ v. 16 

http://www.pbortensie.com/hydrangea_macrophylla_hamburg.htm

2 - H. macrophylla ‘Izu no hana’ v. 16 

http://www.pbortensie.com/hydrangea_macrophylla_izu_no_hana.htm

3 - H. macrophylla ‘Hobella’ v. 15

http://www.pbortensie.com/hydrangea_macrophylla_hobella.htm

4 - H. macrophylla ‘Elster’ v. 16

http://www.pbortensie.com/hydrangea_macrophylla_elster.htm

5 - Schizophragma Hydrangeoides v. 18 (fiore rosso o rosa sino a esaurimento)

http://www.pbortensie.com/schizophragma_hydrangeoides.htm

6 – H. serrata ‘Blue Billow’ v. 16

http://www.pbortensie.com/hydrangea_serrata_blue_billow.htm 

Se interessati, vi invitiamo a chiamarci o scriverci prima possibile ([email protected]), in quanto la disponibilità è limitata. In ogni caso, vi auguriamo Buona Primavera!

Vivaio Borgioli Taddei

3311819583

E' iniziata la stagione Primavera 2019 - il nuovo catalogo è on-line !

06 feb - di Floriana Bulbose

E' iniziata la stagione Primavera 2019 - il nuovo catalogo è on-line !

Quest'anno Floriana Bubose compie 20 anni ! L'attività collezionistica di J.Shejbal iniziò già nei primi anni '80 (l'anno scorso infatti la Mostra del Narciso è arrivata alla XXX edizione), ma l'attività vivaistica e commerciale iniziò proprio nel 1999 quando il figlio Christian aprì la Floriana Bulbose. Per festeggiare questo evento, quest'anno ci saranno delle novità e la prima è questo nuovo sito realizzato in mesi di lavoro: www.florianabulbose.com 
Ci auguriamo che sia di Vostro gradimento. A parte l'aspetto grafico e la comoda visibilità sui dispositivi mobili,nel sito troverete Eventi, Offerte e il nuovo BulbiBlog dove pubblicheremo periodicamente articoli e video.

Il giardino italiano contemporaneo

28 gen - di Stefano Assogna Garden Designer

Il giardino italiano contemporaneo

Sono molti gli articoli in cui ho speso parole per spiegarti la mia visione di giardino. In quest'articolo però vorrei raccontarti come dovrebbe esser composto il giardino di oggi in Italia e in tutti quei paesi che affacciano sul Mar Mediterraneo.
Negli ultimi anni ho dedicato molte delle mie risorse nella formazione personale. Nello specifico ho approfondito i temi legati al New Perennial Movement e suoi derivati, confrontandomi con alcuni dei massimi esponenti di fama internazionale (vedi I Maestri del Paesaggio).
Questo modo di fare di giardini nasce in Nord Europa e si adatta a climi con precipitazioni annue elevate ed estati non particolarmente calde e umide. Vien da sé che in Italia, qualsiasi tentativo di emulazione andrà inevitabilmente incontro a un miserabile fallimento (salvo che in alcune fasce climatiche).
Un'alternativa è stata sviluppata in Francia dal vivaista, paesaggista e pioniere Olivier Filippi e consiste nell'utilizzo di piante che crescono naturalmente in riva al mare o in territori aridi. Alcuni tra i tratti distintivi di queste piante sono i terreni prevalentemente sabbiosi o sassosi (e quindi ben drenati) in cui vivono e la capacità di entrare in estivazione e quindi resistere alle estati tipicamente molto calde e siccitose.

Queste caratteristiche sono facili da trovare un po' in tutta Italia ma sono spesso legate ai territori vicino al mare. E per tutto il resto?

CLICCA QUI per continuare a leggere l'articolo.

Torna in cima